800 638332
Condividi su
Ultima modifica venerdì 11 gennaio 2019 10:29

Come cambierà il mercato del lavoro nelle telecomunicazioni

La crescita esponenziale del mercato delle telecomunicazioni impone una riflessione sul mondo del lavoro. I dipendenti sono chiamati a misurarsi con l'acquisizione di nuove competenze, anche perché la rivoluzione del 5G è alle porte con tutto quello che ne consegue.

Due sono le esigenze da gestire: da una parte l'assunzione di giovani con competenze specifiche legate al mondo della trasformazione digitale, dall'altra la riqualificazione dei lavoratori che vanno dai 40 ai 50 anni. Questa riqualificazione avviene mediante una formazione adeguata alle nuove sfide del mercato (blockchain, internet of things, intelligenza artificiale) e anche grazie ad una ricollocazione strategica in azienda.

Questa rivoluzione diventa sempre più urgente, anche se bisogna scontrarsi con la difficoltà strutturale legata agli investimenti fatti in questi ultimi anni: sono stati spesi 6,5 miliardi per le frequenze 5G, una cifra ragguardevole.

Alla luce di questi investimenti, potrebbe essere ipotizzabile l'istituzione di un fondo pubblico per aiutare le aziende a gestire questo processo di cambiamento.

Lo Stato italiano prevede spese analoghe per altri settori: pensiamo al fondo Tris nel chimico o a tutti gli sforzi profusi a sostegno del comparto bancario.

Chiamaci al numero 800 638332 Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina